venerdì 9 ottobre 2009

Ritenterà.






















Dispiace soprattutto per quella meraviglia stilistica di inno
che gli ammiratori e sostenitori del nostro Pres del Cons
avevano creato con tanto amore.
Sono sicuro che, col tempo, si scoprirà che l'Accademia
svedese per il Nobel altro non era che un pericolosissimo
covo di comunisti!
Poi non ditemi che non l'avevo detto!!!